Costume

Urzulei, grande successo per i campionati di morra

na coppia di Esterzili si aggiudica il trofeo isolano. Secondi due ragazzi di 11 anni. Sardi anche i vincitori del campionato internazionale, Aragona e Catalogna sul podio.



URZULEI - Settantasei giocatori sardi e sessanta stranieri, provenienti da otto regioni diverse d'Europa: si è chiusa con un grande successo la due giorni di Urzulei sulla morra, venerdì e sabato scorso, che ha richiamato nel piccolo centro dell'interno della Sardegna centinaia di appassionati e curiosi per il Campionato sardo e "Murramundo - Atobiu de sos murradores de su Mediterraneu", il torneo internazionale.
E già ci si prepara al prossimo anno: a Urzulei le delegazioni presenti hanno deciso di dare vita a una federazione internazionale delle associazioni del gioco della morra, con l'obiettivo di promuovere e far conoscere in tutta Europa il gioco dalle origini antichissime, praticato in tutta la sponda del Mediterraneo. Il prossimo anno Murramundo approderà in Catalogna, a Sant Carles de La Ràpita.

I VINCITORI. La 19esima edizione del Campionato sardo è stata vinta da una giovane coppia di giocatori di Esterzili, Stefano Puddu e Daniele Loi. Grande sorpresa per il secondo posto, aggiudicato da una coppia di undicenni di Sadali, Lorenzo Loi e Matteo Carboni. Sull'ultimo gradino del podio Davide Perra e Cristian Spanu di Mandas. Sardi anche i vincitori di Murramundo, il torneo internazionale itinerante giunto alla 14esima edizione che quest'anno ha visto la partecipazione di murradores da Aragona, Catalogna, Contea di Nizza, Alta Slovenia, Valle d'Aosta, Trentino e Friuli Venezia Giulia. Luca Serra ed Enrico Caria hanno strappato il primo posto alla coppia aragonese formata da Isabel e Ivan, al terzo posto i catalani Angel e Cataly. Diverse le donne partecipanti, tutte straniere, che hanno dato filo da torcere ai compagni uomini.

LA NUOVA SFIDA. Soddisfatto il presidente dell'associazione per il gioco della morra "Roberto Mulas", Fabrizio Vella: «Siamo arrivati al diciannovesimo anno, per noi è una grande soddisfazione», ha spiegato, «questa edizione di Murramundo è stata anche l'occasione per lanciare la nuova sfida: ci siamo confrontati con i responsabili delle altre associazioni che nei diversi paesi promuovono il gioco della morra e abbiamo deciso di creare una federazione internazionale riconosciuta».

«Questa manifestazione rappresentata l'incontro tra culture e popoli del Mediterraneo all'insegna dell'amicizia e del divertimento», spiega il presidente dell'associazione per il gioco della morra, Fabrizio Vella, «siamo riusciti a instaurare profondi rapporti di amicizia e fratellanza con altri popoli e culture e questo è divenuto un valore aggiunto per la manifestazione, qualcosa che la rende ancora più spettacolare e divertente per chi viene a trovarci».

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it