Costume

Voucher per baby sitter e colf. Sotto l'albero di Natale 2016 il regalo è, anche, il tempo libero

Non solo libri, oggetti hi tech e prodotti enogastronomici. Spazio anche a doni utili e insoliti, come i "buoni" per poter avere un aiuto domestico. In aumento le richieste, come conferma l'Assindatcolf.



"Regalare tempo libero e sollievo in casa è una tendenza sempre più in crescita", conferma all'Adnkronos Teresa Benvenuto, segretario nazionale Assindatcolf (Associazione nazionale dei datori di lavoro domestico) che riscontra, proprio di questi tempi, un aumento delle richieste di baby sitter, colf, giardinieri e cuochi per prestazioni occasionali di lavoro. Tutto regolare ovviamente: nel pacchetto la sorpresa di un 'buono' che dà una boccata di ossigeno a giovani genitori, figli single e lavoratori, casalinghi affaticati dalla quotidianità. Regali, indubbiamente, apprezzatissimi. Altro che spese inutili. "Si cerca di dare una mano ai nostri cari, familiari o amici più intimi, regalando non un oggetto ma un momento di distensione", spiega Benvenuto. Tradotto: un'ora di baby sitter per un'ora di libertà da godere al cinema, a teatro, per fare una semplice passeggiata. E poi Natale, si sa, è uno di quei periodi in cui si fanno grosse pulizie. E allora "regalare una colf per qualche ora significa alleggerire" il peso delle faccende più faticose che solitamente vengono sempre rimandate, come per esempio pulire i vetri. Ma si può anche pensare di regalare un esperto del verde per dare nuova vita al giardino. O un cuoco per una cena luculliana tra amici.

Sotto Natale, nelle sedi di Assindatcolf si risponde il più delle volte a domande del tipo: come faccio a regalare a mio figlio una baby sitter? "La nostra associazione - spiega Benvenuto - dà quelle informazioni utili sulle prestazione occasionali di lavoro domestico tramite l'utilizzo dei voucher". Ovviamente sono già prepagati, messi in buste regalo e pronti all'uso.

Una gioia per chi apre quel regalo sapendo di aver guadagnato un po' di tempo per se stesso, "di essere sollevato da incombenze pesanti e difficili che sovrastano nella vita quotidiana", aggiunge Benvenuto riscontrando che questa tendenza si rileva ovunque ma "soprattutto nelle grandi città". Non solo. Un altro 'buono' regalo che fa felici le famiglie, dice Benvenuto, "è l'iscrizione alla nostra associazione per garantire che tutto scorra bene dal punto di vista amministrativo". Un'iniziativa che parte soprattutto dai nonni verso i figli. Ma in sostanza entrambi disegnano un nuovo modo di pensare al Natale con "una maggiore attenzione nel sostenere le giovani famiglie nell'aiuto domestico".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it