Costume

Nel Parteolla l'attesa del Natale 2016 è "tradizionale". Rappresentazioni in costume sardo in 6 Comuni

"We Live in Christmas", dal 18 al 25 dicembre nel territorio sud orientale dell'Isola va in scena la rievocazione itinerante del Natale in costume sardo.



CAGLIARI - Un Avvento riscaldato dal fuoco della tradizione quello che quest'anno avvolgerà il Parteolla, storica regione della Sardegna sud orientale: dal 18 al 25 dicembre nei suoi Comuni c'è la prima edizione di "We Live in Christmas", rievocazione itinerante del Natale in costume tradizionale sardo, progetto volto alla riscoperta delle tradizioni e dei più rappresentativi luoghi di culto della zona. Gli storici sagrati delle chiese sono pronti a fare da scenario alle sette rappresentazioni delle tappe che accompagnano il tempo liturgico che precede il Natale e vedranno coinvolti i centri di Serdiana, Donori, Settimo San Pietro, Soleminis, Barrali e Dolianova.

Ideato da Nicola Michele e dalla Cooperativa Sociale Salto del Delfino con il sostegno dell'assessorato regionale del Turismo e il patrocinio dell'Unione dei Comuni del Parteolla e Basso Campidano, il progetto coinvolge alcune tra le più importanti realtà artistiche e culturali della zona tra le quali la compagnia Doliense (Dolianova) e il gruppo folk Città di Dolianova.

GLI APPUNTAMENTI - Il progetto "We Live in Christmas" prende vita domenica 18 dicembre a Serdiana, con la prima tappa presso la chiesa parrocchiale del S.S. Salvatore. Alle ore 11, nella cornice del complesso architettonico risalente al quindicesimo secolo, va in scena "Il Sogno di Maria", prima rappresentazione che avrà come momento di approfondimento il tema culturale del vino e della sua arte. Il giorno dopo (lunedì 19) il cammino dell'Avvento continua a Donori, dove alle 18:30 presso la chiesa di san Giorgio Vescovo, viene rappresentata "La visita di Maria alla cugina Elisabetta", con il tema culturale questa volta incentrato sul formaggio nella tradizione parteollese. Martedì 20 dicembre l'aria del Natale soffia in quel di Settimo San Pietro, dove, nella chiesa di san Pietro Apostolo, alle ore 18:30 viene inscenato "Il dubbio di Giuseppe. L'editto del censimento", con un focus dedicato al pane e le sue forme. Un viaggio di circa sette chilometri accompagna il cammino avventizio nella cornice della chiesa di san Giacomo Apostolo a Soleminis il 21 dicembre ore 18:30, con la rappresentazione della "Partenza di Giuseppe e Maria per Betlemme" e il tema culturale questa volta dedicato al miele e la sua produzione. A Barrali (chiesa di Santa Lucia) si giunge il giorno seguente (22 dicembre) alle 18:30 con "Il viaggio e l'incontro con i contadini" (tema culturale: i frutti della terra). A Dolianova termina il cammino di Maria e Giuseppe verso la tanto attesa natività: il 23 dicembre ore 19 nel sagrato della Cattedrale di san Pantaleo viene rappresentato "L'arrivo a Betlemme e il rifugio nella mangiatoia" con il tema culturale dedicato all'olio e la sua luce e il 24 dicembre alle ore 23:30 si assiste alla "nascita di Gesù". Il programma completo è consultabile qui.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it