Costume

684 vini da tutto il mondo. Nell'Isola 4 giorni di sfide all'insegna di Bacco

Al via la quinta edizione del Grenaches du Monde, il concorso enologico internazionale sbarca ad Alghero e Cagliari. In azione una giuria di professionisti del vino.



CAGLIARI - In Sardegna si chiamano Cannonau, in Veneto Tai rosso, in Francia Grenache e in Spagna Garnacha o Garnatxa. In ogni caso si tratta di vini a base di grenache, tra i vitigni a bacca nera più coltivati nel mondo che vengono celebrati nei prossimi giorni durante il concorso enologico internazionale in programma proprio in Sardegna. 

L'isola ospita infatti la quinta edizione del “Grenaches du Monde”, dall'8 all'11 febbraio prossimi tra Alghero e Cagliari. Ed è proprio il capoluogo sardo ad ospitare il gran finale. I vini in concorso (rossi, bianchi, rosé, bollicine e vini dolci naturali) devono essere costituiti per almeno il 60 per cento da uve grenaches. A valutarli una giuria composta da professionisti del vino, enologi, giornalisti specializzati, blogger e opinion leader: i cento giurati di diverse nazionalità (tedesca, americana, australiana, belga, coreana, spagnola, francese, greca, olandese, italiana, giapponese, libanese, lituana e slovena) sono suddivisi in 20 commissioni, ognuna delle quali valuta circa 35 vini.

Il concorso, organizzato dal Conseil Interprofessionnel des Vins du Roussillon con la Regione Sardegna, attraverso l'agenzia Laore, e con la collaborazione (tra gli altri) di Unioncamere e dei Comuni di Cagliari, Alghero e Nuoro, vede protagonisti i vini a base grenache di tutto il mondo. Un evento che ogni anno acquisisce maggiore rilevanza internazionale: pronti a confrontarsi 684 campioni di vini grenaches provenienti da Francia, Spagna, Italia Libano, Repubblica di Macedonia, Sud Africa, Australia. Le cantine italiane in gara sono 122 (per un totale di 204 vini iscritti), di cui 104 sono sarde (pari a 182 campioni).

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it