Cronaca

Visita straordinaria del ministro Galletti a Olbia. "Stop ai condoni edilizi"

Il titolare del dicastero dell'Ambiente atterra nella città ferita dal ciclone. "Ecco cosa vuol dire costruire male, non capiterà mai più". Confermato il tesoretto di 81 milioni di euro per il capoluogo della Gallura.



OLBIA - "Abbiamo davanti agli occhi cosa vuol dire costruire male, in Italia non dovranno più essere fatti condoni edilizi". Escordisce così Gian Luca Galletti. Il ministro dell'Ambiente arriva a Olbia per verificare i danni del ciclone che si è abbattuto sulla città sarda. Impossibile fare una conta esatta dei danni, ci vorrà tempo. Ciò che il rappresentante del Governo italiano promette è la vagonata di denari per mettere in sicurezza il territorio gallurese. "Sedici milioni di euro subito disponibili", altri sessantacinque "entro i primi mesi dell'anno nuovo".

Le opere più urgenti? Quelle legate alle due vasche di laminazione sul rio Siligheddu e sul rio San Nicola. Novità anche per quanto riguarda l'abbattimento degli immobili abusivi. Esiste "un fondo destinato ai Comuni di ventidue milioni di euro, pronto a rifinanziarlo nel caso dovesse esaurirsi".

Il buon funzionamento della macchina organizzativa viene sottolineato dal presidente della Regione. "Sono state ore drammatiche, ma nell'emergenza abbiamo ottenuto il risultato voluto", osserva Francesco Pigliaru. "Non ci sono state vittime, e questa è la cosa più importante. Il Centro funzionale decentrato della Protezione civile, operativo da gennaio, è stato una cabina di regia efficientissima, i territori sono stati tutti coinvolti e nessuno si è sentito abbandonato. Fondamentale la collaborazione dei sindaci, così come l'impegno di tutti gli operatori e dei volontari. Il grande lavoro di prevenzione e informazione fatto in quest'ultimo periodo, poi, ha garantito l'autoresponsabilizzazione delle persone, e ciò ha contribuito sensibilmente a fare la differenza. Ereditiamo i rischi generati da decenni di scellerata speculazione edilizia. Nell'emergenza abbiamo dimostrato di saper rispondere con efficacia per salvaguardare l'incolumità delle persone, e nello stesso tempo lavoriamo per mitigare i rischi". 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it