Cronaca

Corteo antimilitarista e tensione a Cagliari. Le reazioni

Fumogeni, scritte sui muri, lancio di uova. Questura al lavoro per fare luce sulla manifestazione antimilitarista che c'è stata ieri a Cagliari. Intanto dal centrodestra critiche al Comune



CAGLIARI - Chiarezza su quanto accaduto ieri sera durante il corteo antimilitarista, evento finale di un campeggio dimostrativo messo in piedi a Monte Urpinu, che si è svolto a Cagliari con tanto di lancio di uova  e imbrattamento di alcuni palazzi. È l'obiettivo degli agenti della Digos che stanno raccogliendo informazioni per risalire agli autori.

Intanto sul fronte politico dal centrodestra arrivano critiche al Comune di Cagliari. "La città di Cagliari non può diventare la capitale delle manifestazioni non autorizzate o una sorta di terra di nessuno in cui gruppi bene individuati, o bene individuabili, pensano di fare ciò che vogliono, occupando immobili pubblici, scatenando disordini o imbrattando la città". Lo ha dichiarato Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia, commentando gli scontri avvenuti ieri durante la manifestazione anti-militarista. 

Inoltre il coordinatore regionale e quello cittadino di Fratelli d'Italia, Salvatore Deidda e il consigliere comunale Alessio Mereu, chiedono al sindaco Massimo Zedda, e alla sua maggioranza, di condannare duramente quanto accaduto ieri. "Vandalismo, teppismo e aggressioni alle Forze dell'Ordine - scrivono - non possono essere tollerate in alcun modo, tanto più quando erano annunciate da giorni visto che i muri di civili abitazioni come di edifici pubblici sono stati imbrattati con messaggi di intolleranza e odio".

 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it