Cronaca

Corteo contro la basi militari a Teulada, denunciati in ventotto

Protestarono contro l'eccessiva presenza di basi militari in Sardegna, denunciati per manifestazione non autorizzata e accesso in luoghi interdetti. Le indagini della polizia su un corteo dello scorso dicembre mettono nei guai 28 persone: alcune erano presenti anche alla manifestazione di domenica a Cagliari.



CAGLIARI - I fatti risalgono allo scorso dicembre quando una cinquantina di persone si raduna a Teulada per protestare contro la presenza delle basi militari in Sardegna. Si tratta di una manifestazione non autorizzata che parte dalla spiaggia antistante Porto Tramatzu nei pressi dell'area militare. 

Stando alla ricostruzione della Questura, il corteo percorre la spiaggia fino allo stabilimento balneare militare e, nonostante i divieti delle forze dell’ordine per non oltrepassare il limite della zona interdetta, trenta manifestanti fanno comunque accesso all'area off-limits mentre il resto del gruppo risale la scogliera in ordine sparso inoltrandosi nella fitta vegetazione ed entrando nell’area militare.

A seguito delle verifiche effettuate da polizia e carabinieri di Carbonia sono state identificate e denunciate ventuno persone per il reato di manifestazione non autorizzata e sei anche per il reato di ingresso arbitrario in luoghi dove l’accesso militare è vietato. "Per la maggior parte si tratta degli stessi soggetti che sono stati identificati per gli eventi di Capofrasca e che sono già stati individuati quali partecipanti anche alla manifestazione non autorizzata di domenica a Cagliari" rende noto la Questura.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it