Cronaca

Funghi velenosi in Sardegna, cinque cacciatori finiscono all'ospedale

Una compagnia di amici delle doppiette di Luogosanto finisce intossicata nelle corsie dell'ospedale di Tempio Pausania. Dall'Asl di Olbia ennesimo appello: "Serve consapevolezza, meglio contattare i nostri esperti".



OLBIA - Cinque uomini tra i 40 e 60 anni, sono finiti ieri sera all'ospedale di Tempio Pausania dopo un pranzo a base di funghi, raccolti nelle campagne di Luogosanto. Le condizioni di salute degli uomini sono ora stazionarie e dopo le cure del caso sono stati dimessi. La Asl di Olbia rinnova l'appello ad un consumo consapevole dei funghi e invita i cittadini a contattare i loro esperti micologi. Gli ultimi casi di intossicazione si sono registrati all'ospedale Paolo Dettori di Tempio, quando cinque uomini, della stessa compagnia di caccia, si sono presentati al Pronto Soccorso, con sintomi a carico dell'apparato gastrointestinale (vomito irrefrenabile e dolori addominali violenti). Così come accertato dai micologi dell'Azienda sanitaria, l'intossicazione è stata causata dall'ingestione di un fungo, l'Omphalotus olearius, raccolto nelle campagne di Luogosanto, forse scambiato per per un "Cantharellus Cibarius", commestibile. Le loro condizioni di salute sono ora stazionarie, e sono stati dimessi dall'ospedale dopo alcune ore di osservazione.

Con le abbondanti raccolte di funghi che si stanno registrando in questo periodo nelle campagne e nei boschi della Gallura, l'Azienda sanitaria ricorda alla popolazione l'importante servizio, gratuito, istituito a tutela della salute pubblica. Gli ambulatori dell'ispettorato micologico garantiscono la loro attività il lunedì, mercoledì e venerdì, dalle nove alle tredici: a Olbia al piano terra della palazzina all'ingresso del "San Giovanni di Dio", a Tempio Pausania al piano terra nelle palazzina dell'ex caserma Fadda, a Badesi al piano terra del poliambulatorio di via Riu Balbaro.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it