Cronaca

Terrorismo islamico, dopo Parigi trema anche la Sardegna. Più controlli in porti e aeroporti

La carneficina nella capitale francese mette in allarme anche l'Isola. Ambasciate, luoghi di aggregazione e punti di sbarco per chi arriva da fuori al centro della task force pianificata dalla Prefettura cagliaritana.



CAGLIARI - I morti di Parigi, tra i quali anche una studentessa italiana, mettono in allerta anche la Sardegna. La scheggia impazzita del terrorismo dell'Isis potrebbe colpire ovunque. Il prefetto di Cagliari, Giuliana Perrotta, ha svolto una riunione straordinaria con tutte le forze di polizia: più pattuglie sulle strade e maggiore controllo del territorio. Fari accesi durante gli imbarchi e soprattutto gli sbarchi da aerei e traghetti in tutti i punti di accesso dell'Isola.

A Cagliari entrano in azione anche gli agenti dell'Unità operativa di primo intervento: svolgono funzioni mirate di antiterrorismo e sono stati creati per volontà del Ministero dell'Interno.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it