Cronaca

Allarme ambientalista: "Fermiamo la riapertura della caccia al Daino"

Il Gruppo d'Intervento Giuridico lancia l'allarme: "In Consiglio regionale pensano di riaprire la caccia al Daino". Lo permetterebbe la modifica a una legge attualmente in discussione.



CAGLIARI - "Riaprire la caccia al Daino (Dama dama) con la scusa che potrebbe causare danni all'agricoltura. È un'assurdità, priva di alcuna giustificazione giuridica, ambientale o scientifica, contenuta nella proposta di legge regionale n.227 riguardante "norme in materia di danni all'agricoltura da fauna selvatica". Lo scrivono in un comunicato stampa gli ambientalisti del Gruppo d'Intervento Giuridico citando una norma attualmente in discussione nella quinta commissione del Consiglio regionale.

Nella norma citata si apporta una modifica all'elenco delle specie di fauna selvatica particolarmente protetta, "escludendo dallo stesso il daino (dama dama)". L'associazione ambientalista ricorda che "il Daino è attualmente presente in Sardegna soltanto nel parco naturale regionale Porto Conte (Alghero) e in poche altre Foreste demaniali della Regione autonoma della Sardegna (es. Limbara) con un numero estremamente contenuto di esemplari".

Qualsiasi eventuale esubero di esemplari presenti, secondo gli ambientalisti, può essere agevolmente risolto trasferendo quelli in surplus in altre aree forestali attraverso reintroduzioni mirate. In merito ai danni all'agricoltura "è fondamentale evidenziare che gli squilibri ambientali concernenti la fauna selvatica sono stati causati in grandissima parte dall'intervento antropico, a iniziare dalle immissioni di cinghiali".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it