Cronaca

Un Natale più caldo per 50 bambini bielorussi. La Sardegna è pronta ad accoglierli

Una tradizione lunga oltre un ventennio, anche quest’anno un gruppo di bambini bielorussi trascorre le festività invernali in Sardegna nell’ambito del Progetto Chernobyl. Solidarietà rinnovata dalle famiglie iscritte alla onlus "Cittadini del Mondo".



CAGLIARI - I bambini, circa 50, sono divisi in due gruppi. Il primo è già arrivato nell'Isola, ad accoglierli all'aeropoto di Elmas oltre alle famiglie sarde e gli operatori dell’associazione, anche console onorario della Bielorussia in Sardegna, Giuseppe Carboni, che rinnova il profondo ringraziamento delle autorità di questo paese per la grande generosità delle famiglie sarde. I bambini restano in Sardegna per circa un mese e ripartono il prossimo quindici gennaio.

Il secondo gruppo arriva successivamente. Il pogetto è rivolto, principalmente, a quei bambini/e che non possono perdere preziose lezioni utili per la preparazione degli esami di fine corso e che possono quindi essere ospitati solo nei giorni di vacanza scolastica. Durante il soggiorno l’associazione onlus Cittadini del Mondo Onlus organizza alcune attività di aggregazione rivolte ai bambini e alle famiglie accoglienti che quest’anno vedono la presenza di alcuni artisti bielorussi del Complesso emerito di Stato di musica popolare.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it