Cronaca

Migranti in marcia dal Sulcis a Cagliari: "Albergo insufficiente". 10 espulsi da centro accoglienza

Da Narcao al capoluogo isolano, in cinquanta protestano davanti all'ufficio stranieri della questura. "Hotel isolato, assistenza sanitaria fantasma". Raffica di fogli di via dopo i disordini a Valledoria.



CAGLIARI - Da un ex hotel di Narcao al capoluogo della Sardegna, in marcia per protestare contro quello che definiscono "un servizio insufficiente". Circa 50 migranti hanno raggiunto l'ufficio stranieri della Questura, in via Venturi, dopo aver percorso viale Marconi camminando sul ciglio della strada. Dal corteo c'è chi spiega che, nella struttura del Sulcis l'assistenza sanitaria non è garantita a sufficienza, così come il cambio di indumenti. Oltre al fatto che i metri quadri nei quali soggiornavano erano troppo isolati. La polizia sta monitorando la situazione.

Intanto, personale della questura di Sassari ha notificato 10 decreti di revoca del beneficio dell’accoglienza e allontanamento nei confronti di altrettanti cittadini stranieri richiedenti asilo, emessi dal Prefetto del capoluogo turritano su proposta del questore. I provvedimenti sono stati emessi a seguito della proposta formulata dalla questura al prefetto di Sassari, relativa alle turbative createsi nei giorni scorsi presso la struttura di accoglienza "Tre Fontane" di Valledoria. In quell’occasione, numerosi cittadini stranieri, avevano effettuato un sit-in nella citata struttura, ostacolando l’ingresso oltre che con la loro presenza fisica anche con degli arredi e bidoni della spazzatura. Alcuni di loro, erano stati altresì denunciati in stato di libertà per violenza privata e lesioni personali. 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it