Cronaca

Quartu, famiglia 'del terrore' in manette. Padre e figlio sparano, la nonna prepara molotov

Gli agenti riescono a stringere le manette ai polsi di tre persone dopo una sparatoria in casa di un allevatore. A esplodere i colpi un 18enne insieme al papÓ. Da una perquisizione saltano fuori anche droga e bottiglie incendiarie.



CAGLIARI - La polizia, grazie al lavoro degli investigatori della sezione Anticrimine del commissariato di Quartu Sant’Elena, ha arrestato tre persone. Gli agenti sono intervenuti a Quartucciu, nella csa di un allevatore, in quanto poco prima alcune persone a bordo di un’auto si erano avvicinate all’abitazione sparando alcuni colpi di pistola. Dopo rapide indagini sono stati individuati i responsabili: si tratta di S.P.D., 18enne, col padre C.D, 34enne, entrambi già noti alle Forze dell'ordine.

Gli agenti hanno anche rintracciato la madre del giovane. La donna, G.R., 57enne, pregiudicata, è stata trovata in possesso di 436 grammi di hashish, due coltelli, un setaccio con tracce di sostanza stupefacente tipo cocaina, un bilancino di precisione, 41 cartucce calibro 16 e due cartucce calibro 12, custoditi all’interno di una borsa. In un altro punto dell’abitazione è stata rinvenuta una pistola calibro 6,35 con matricola abrasa e tre bottiglie incendiarie tipo molotov. Padre e figlio sono stati subito rintracciati dagli investigatori e arrestati per i reati di minaccia aggravata in concorso, porto e detenzione di arma clandestina e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. La donna è stata arestata per il reato di fabbricazione e detenzione di ordigni esplosivi. La famiglia è stata rinchiusa nel carcere di Uta.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it