Cronaca

Tegola su Abbanoa, chiesta interdizione per il direttore generale. Sostegno dalla Regione

Sandro Murtas è indagato per abuso d'ufficio assieme all'ex amministratore unico Carlo Manconi. L'interrogatorio di garanzia fissato il 17 febbraio prossimo. Da viale Trento: "Confidiamo nella magistratura".



CAGLIARI - Giangiacomo Pilia, sostituto procuratore, ha chiesto l'interdizione dalle classiche funzioni che svolgeva per Sandro Murtas, direttore generale di Abbanoa. Proprio Murtas, insieme all'ex amministratore unico del gestore dell'acqua Carlo Manconi, è indagato per concorso in abuso d'ufficio. L'interrogatorio di garanzia davanti al gip è fissato per il prossimo 17 febbraio.

E dalla Regione arriva pieno sostegno ad Abbanoa, unito alla speranza che venga fatta al più presto chiarezza. "Il presidente Pigliaru conferma all'amministratore unico Ramazzotti e al management di Abbanoa la stima e la fiducia dell'amministrazione regionale. La Regione non può infatti, anche in questa circostanza, non ricordare i notevoli risultati conseguiti dalla società negli ultimi anni. Basti citare la revoca della procedura fallimentare, l'approvazione di bilanci di segno positivo, la riduzione drastica dell'esposizione debitoria, la chiusura del contenzioso con oltre 100 comuni della Sardegna, il significativo incremento dei ricavi da attività ordinaria e da recupero crediti, lo sblocco di numerosi  cantieri fermi da anni, l'esito positivo dell'anticipazione di 90 milioni presso la Cassa Conguagli. Piena fiducia nell'attività della magistratura", con l'augirio "di poter continuare nell'opera di risanamento e di rilancio di una delle più importanti aziende della Sardegna e d'Italia, con oltre 1400 dipendenti diretti e circa 3000 compresi quelli dell'indotto".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it