Cronaca

Cagliari, i migranti che dormono nei corridoi della caserma - FOTO

Il sindacato di polizia Coisp ha divulgato una foto scattata nella caserma Carlo Alberto, a Cagliari: un gruppo di migranti è stato sistemato nei corridoi per la mancanza di spazi. Lettera al capo della Polizia: "Sui poliziotti uno scaricabarile indecente".



CAGLIARI - La foto che pubblichiamo è stata scattata negli uffici della caserma Carlo Alberto in viale Buon Cammino. L'ha divulgata il Coisp (coordinamento per l'indipendenza sindacale delle forza di polizia) assieme a una lettera di protesta inviata al capo della polizia Alessandro Pansa.

"A Cagliari  - scrive il Coisp - venti stranieri in attesa di espulsione, molti dei quali in precarie condizioni di salute, sono stati messi a dormire nei corridoi della Caserma Carlo Alberto, luogo dove sono presenti la mensa di servizio, il bar ed il punto di ristoro ubicato al piano terra della struttura".

Oggetto della lettera è la mancanza, per il Coisp, di strutture idonee all'accoglienza dei migranti e la protesta nei confronti del questore di Cagliari, del prefetto, del governatore Pigliaru e del sindaco Zedda, a detta del sindacato responsabili a vari livelli della situazione. "I fatti certi sono due: Nessuno pagherà per aver omesso di evitare che si scendesse a questo livello di barbarie. Qualche altro 'illuminato' menefreghista in Italia, non tarderà ad ispirarsi alle nefande gesta, scaricando gli immigrati nelle case dei poliziotti".

"Ammassare disperati nei corridoio della nostra Caserma Carlo Alberto, casa nostra, non ha provocato alcuna reazione - è scritto nella lettera -, non fa che aumentare la consapevolezza di essere i soli a rivestire il nostro ruolo con dignità, di essere sottopagati per quanto facciamo, di essere tutti destinati a diventare vittime dell’inerzia tipica dell’arroganza del potere".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it