Cronaca

Università al collasso, allarme a Cagliari. "Senza risorse si muore"

Milioni in meno dal Governo, l'ateneo cagliaritano rischia seriamente il crac. Assemblea affollatissima nella facoltà di Ingegneria, si viaggia col segno meno dal 2009. Del Zompo: "Parametri da rivedere".



CAGLIARI - Il futuro dell'Università? Incerto, anzi, incertissimo. Ci sono parametri del Governo nazionale che non aiutano l'ateneo cagliaritano e rischiano davvero di far saltare il banco. Il grido d'allarme arriva dal rettore, Maria Del Zompo, durante la seduta congiunta di Senato accademico e Cda. "Vogliamo essere meritati nel merito, chiediamo la modifica dei parametri di valutazione delle Università, sono questi che minano tutto il sistema. Ad aprile ci sarà una protesta generale di tutti gli atenei, noi non vogliamo attendere e far presente tutti i problemi già da ora".

Presente anche il presidente della Regione, Francesco Pigliaru. Da ex prorettore, conosce bene la macchina interna dell'Università. "Per valutare un Ateneo occorre guardare non la bontà assoluta dei dati bensì la loro variazione virtuosa, cioè la capacità di migliorare la situazione esistente. Ciò a maggior ragione quando si fa riferimento a una regione come la nostra, con un tasso di dispersione scolastica altissimo e che si spinge sino all'Università. C'è anche il fatto geografico. Le università insulari fanno maggior fatica ad attrarre studenti da altre regioni, rischiando per questo penalizzazioni. Si cresce tutti insieme e si garantisce parità di diritti solo se si investe dove ci sono più problemi. Così invece rischiamo che tutto venga concentrato sulle Università del nord Italia".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it