Cronaca

Ogni mattina in fila nudi per fare la doccia. La realtÓ choc del centro Aias a Decimomannu

In fila e nudi, nei corridoi, in attesa di fare la doccia tutti assieme uomini e donne. I disabili rasati davanti a tutti. Le intercettazioni del Nucleo Anti Sofisticazione dei carabinieri nella struttura Aias di Decimomannu mostrano una realtÓ agghiacciante che andrebbe oltre le violenze fisiche.

CAGLIARI - Uomini e donne, senza distinzione, ogni mattina in fila nudi in attesa di fare la doccia e poi essere asciugati con gli stessi asciugamani. Accadeva quotidianamente dalle sei alle sette e mezzo al secondo piano del centro Aias di Decimomannu, nel reparto Psichiatria e Riabilitazione. È il risultato delle indagini dei carabinieri del Nas di Cagliari che, su ordine del Gip del Tribunale del capoluogo sardo, nella struttura avevano installato telecamere e microfoni.

L’indagine, denominata “Mistreatment”, è stata avviata nell’ottobre 2014 dopo una dettagliatissima segnalazione, giunta ai carabinieri, in cui venivano specificati comportamenti deplorevoli tenuti dal personale sanitario nei confronti degli ospiti del centro: oltre a sussistere carenze igieniche generali - questa la ricostruzione dell'Arma -, quotidianamente i pazienti ricoverati, invece di essere accuditi amorevolmente venivano abitualmente maltrattati. Uomini e donne venivano messi in fila semi vestiti o completamente nudi nel corridoio, in attesa di essere lavati e frettolosamente asciugati, talvolta con uno stesso asciugamano per più persone. Poi venivano strattonati e insultati dagli operatori di turno, "nella più assoluta carenza dei basilari servizi assistenziali e con profonda privazione della loro dignità di persone". Dal resoconto emerge che altri pazienti, non autonomi o in carrozzella, venivano svestiti dal personale e venivano trattenuti nel corridoio, nudi, in attesa di entrare in bagno. Gli operatori Oss provvedevano a rasare con lo stesso rasoio elettrico alcuni pazienti, eseguendo l'operazione facendoli stare in piedi o appoggiati al muro o seduti sulle carrozzelle

Tutto sarebbe stato confermato dalle immagini delle telecamere e da un blitz dei carabinieri avvenuto la mattina del 16 aprile 2015. Dopo aver raccolto il materiale e le informazioni il Pm di turno ha ottenuto la sospensione dal servizio, in via cautelare, di 14 persone.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it