Cronaca

Cemento nell'area archeologica di Nora, allarme degli ecologisti

A Pula gli ambientalisti contro il nuovo Piano urbanistico comunale: "Propongono l'ennesimo porto turistico con la solita cementificazione della costa". A rischio cemento l'area di Agumu e gli isolotti di S.Macario e Coltellazzo.



PULA (CA) - Gli ecologisti accendono i fari sul nuovo piano urbanistico comunale di Pula adottato di recente: "Pone seri rischi per la salvaguardia delle coste e dei beni archeologici della zona di Nora – Agumu". Questa la posizione di Stefano Deliperi del Gruppo d'Intervento Giuridico. L'associazione non è rimasta con le mani in mano e così ha inoltrato una serie di osservazioni nel procedimento di approvazione del Puc che sostituirà il vecchio programma di fabbricazione (Pdf) del 1989.

"La procedura seguita dall'amministrazione comunale è stata piuttosto lunga e farraginosa - -, ma una costante è stata la scelta, assolutamente non condivisibile, di predisporre l'ennesimo porto turistico con la solita cementificazione della contigua costa". [Continua a leggere dopo la mappa]

I dubbi degli ecologisti riguardano sul merito l'individuazione dell'area di Agumu, sulla costa, come zona "G/F" per servizi generali e alberghieri e per la realizzazione di un porto turistico: "È in contrasto con norme di legge del Ppr e già irreversibilmente valutata dalla Direzione generale per i beni culturali e paesaggistici per la Sardegna in contrasto con le esigenze di salvaguardia dell'area archeologica emersa e sommersa di Nora". Inoltre "la classificazione come altamente edificabile dell'area di Agumu, sede di un campeggio abusivo - fa sapere l'associazione-, contrasta con l'individuazione parziale quale zona a pericolosità molto elevata sotto il profilo idrogeologico".

Nel mirino anche la previsione di "valorizzazione ai fini turistici-ricreazionali" della zona di salvaguardia costiera "H1" degli isolotti di S. Macario e Coltellazzo, oltre al via libera dell'edificabilità dell'area Pineta Is Morus, "ormai non più tollerabile vista la presenza di oltre 150 unità immobiliari in completa assenza di fognature e impianto di depurazione".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it