Cronaca

Cagliari, in cella trafficante di eroina di altissimo livello

Arrestato a Cagliari un trafficante di droga di altissimo livello: è accusato di aver importato ingenti quantità di eroina da Spagna e Olanda. Gli inquirenti: "Un vero broker internazionale". È stato fermato mentre preparava li ritorno nel suo Paese, ora è in carcere a Uta.



CAGLIARI - Aveva contatti ovunque. Un trafficante di droga nigeriano (N.O.V le sue iniziali) secondo i carabinieri della compagnia di Carbonia, che l'hanno seguito per un anno, avrebbe fatto arrivare in Italia ingenti quantità di droga. Eroina, per essere precisi, che secondo le indagini sarebbe riuscito a procurare grazie a una fitta rete di fornitori dislocati in Thailandia, Cina, Nigeria, Olanda, Gran Bretagna, Brasile e Spagna. 

Fino a ieri, quando è stato arrestato con l'accusa di essere l'organizzatore dell'importazione di sostantanze stupefacenti da Olanda e Spagna. Le manette sono scattate su disposizione del pm del tribunale di Cagliari Danilo Tronci che ha ritenuto fondato il pericolo di fuga: l'indagato aveva già prenotato due viaggi per raggiungere il suo Paese d'origine.

"Era a un tale livello che ormai non toccava più lo stupefacente - fanno sapere i militari-, limitandosi a fare un servizio di intermediazione. Da quanto accertato il costo della droga che lui reperiva sui mercati internazionali era talvolta molto concorrenziale rispetto a quello praticato anche da altre e consolidate organizzazioni criminali".

In particolare gli vengono contestati quattro episodi: ad agosto 2015 era stato arrestato a Fiumicino per aver detenuto, in concorso con altre persone, 986 grammi di eroina. A ottobre avrebbe organizzato il trasferimento di mezzo chilo di eroina da Barcellona a Cagliari. Avrebbe poi procurato circa un chilo di eroina sempre dalla Spagna per poi darlo in mano a un corriere della droga. Infine sarebbe riuscito a far entrare altri 250 grammi di eroina nel mercato nero del Regno Unito.

Anche se il fatto in questo caso non gli viene contestato, dalle indagini dei carabinieri sarebbe emerso che da giugno a settembre 2015, l'uomo avrebbe organizzato "il trasferimento dal brasile di 7 chili di cocaina con documentate movimentazioni di denaro per 31900 euro e  13000 dollari usa, cocaina non destinata al mercato italiano". 

Nel corso dell’indagine, durata un anno, sono stati documentati numerosi viaggi all’estero (Gran Bretagna-Nigerai) e in Italia (Firenze-Roma-Napoli) tutti finalizzati allo sviluppo della sua illecita attività, con un notevole dispendio economico, non giustificato. Nel corso di una perquisizione sono state sequestrate all'uomo ben 10 carte di credito e dieci schede telefoniche, utilizzate per mantenere i contatti con fornitori ed acquirenti. 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it