Cronaca

Medico e segretaria truffatori alla Asl di Sassari. Blitz del Nas, arrestati

Visite mai effettuate e rimborsi ingiustificati, a Porto Torres finiscono nei guai un medico e la sua segretaria. Indagini lunghe mesi dei carabinieri, per i due scattano le manette.



SASSARI -  I carabinieri del Nas del capoluogo turritano, dopo indagini coordinate dalla Procura della Repubblica, hanno fatto finire ai domiciliari un medico di medicina di base convenzionato con la Asl di Sassari, con studio in Porto Torres, e la sua
segretaria. I due sono ritenuti responsabili di truffa aggravata a danno del Servizio sanitario nazionale, falso, frode in
pubbliche forniture, interruzione di pubblico servizio ed esercizio abusivo della professione sanitaria.

Nata nel mese di maggio 2015, l’indagine ha consentito agli investigatori di far emergere un articolato sistema di false attestazioni predisposte dagli indagati, finalizzato a chiedere rimborsi al servizio sanitario regionale per prestazioni assistenziali mai realmente effettuate quali, ad esempio, visite a domicilio a persone non deambulanti e/o in assistenza ADI (assistenza domiciliare integrata) e medicazioni. Nel corso delle attività è stato altresì assodato che il sanitario ha consentito, agevolato e omesso di impedire alla collaboratrice - del tutto priva di titoli abilitativi della professione sanitaria - di svolgere attività di esclusiva competenza del medico stesso. Il professionista è stato infine deferito per interruzione del pubblico servizio per avere, in più circostanze, disposto la chiusura dell’ambulatorio senza dare alcuna comunicazione in proposito.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it