Cronaca

Pescatrice incinta e truffatrice. Intasca migliaia di euro sfruttando il fermo pesca di Capo Teulada

Nei guai D.S., 26enne di Carbonia: per due anni si Ŕ messa in tasca oltre 10mila euro senza aver mai gettato le reti nel mare "proibito", per via delle esercitazioni militari, davanti a Capo Teulada.



CAGLIARI - Aal termine delle verifiche sulla regolarità delle istanze presentate per erogazione del contributo statale disposte dal generale comandante, il nucleo carabinieri di polizia militare presso il comando militare autonomo della Sardegna ha denuncaito alla Procura della Repubblica D.S., 26 enne da Carbonia per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

La donna, imbarcata come mozzo su un'imbarcazione iscritta presso la Capitaneria di porto di Sant’Antioco, ha presentato al comando militare autonomo della sardegna le domande per ottenere i contributi per il fermo pesca relativo al poligono di capo Teulada per due anni, il 2013 e il 2014. Oltre 11mila euro intascati dalla pescatrice truffatrice, che non aveva lavorato in quel periodo perchè incinta.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it