Cronaca

Primavera dell'UniversitÓ, in lotta anche Sassari. "Roma ostile alla libera ricerca"

L'ateneo turritano celebra l'evento nazionale con una lunga giornata in Aula Magna. Docenti, personale e studenti, tutti uniti. "Forte segnale delle condizioni di estremo disagio in cui versa il mondo dell'istruzione".



SASSARI - Una giornata per riportare il valore dell'istruzione e dell'alta formazione al centro dell'agenda politica. Questa è stata la "Primavera dell'Università". L'ateneo di Sassari ha risposto con un'Aula Magna – luogo di rappresentanza per eccellenza- ben presidiata da docenti, personale tecnico-amministrativo e studenti. Proprio gli studenti sono stati tra i protagonisti di un dibattito che il rettore Rettore Massimo Carpinelli ha voluto aprire con un minuto di silenzio in onore degli Erasmus vittime dell'incidente stradale mortale avvenuto a Freginals in Spagna.

Anche le istituzioni hanno dimostrato vicinanza nei confronti dell'Università: ha partecipato il Presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau, che ha garantito l'impegno della Regione sia per il diritto allo studio- pur nella generale carenza di risorse- sia per il riconoscimento dell'insularità quale elemento di specificità che richiede forme di finanziamento certe per gli atenei sardi. Erano presenti il senatore Pd Silvio Lai, Massimo Temussi direttore generale dell'Agenzia regionale del Lavoro, i consiglieri regionali Salvatore Demontis e Roberto Deriu, l'assessore del Comune di Sassari alle Politiche per l'innovazione e Affari generali, Amalia Cherchi, i rettori emeriti Attilio Mastino e Alessandro Maida. "Vogliamo dare un segnale pubblico e forte delle condizioni di estremo disagio in cui versa l'Università italiana in tutte le sue componenti", afferma il rettore, "questa giornata deve servire da fermo richiamo agli organi di Governo, da troppo tempo incuranti o apertamente ostili alla libera ricerca, all'indipendenza di giudizio, all'incentivazione del merito che sono i valori fondanti dell'Università".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it