Cronaca

Terrorismo islamico, nell'attacco a Bruxelles 34 morti e 230 feriti. L'Isis: "Siamo stati noi"

In 14 perdono la vita nell'attentato suicida all'aeroporto di Zaventem, altre 20 croci nell'attacco alla metro di Malbeek. Spaventoso anche il numero di feriti, l'Europa colpita un'altra volta al cuore. E arriva la rivendicazione del "califfato nero".

BRUXELLES (BELGIO) - Continua a salire il bilancio degli attentati che hanno sconvolto la capitale del Belgio: 34 morti e 230 feriti. Quattordici persone sono morte e circa 100 sono rimaste ferite nell'attentato suicida all'aeroporto di Zaventem dove 2 esplosioni si sono verificate nella sala partenze. Altre 20 persone hanno perso la vita e 130 sono state ferite nell' attacco alla metro di Malbeek. La Farnesina riferisce che ci sono alcuni italiani rimasti feriti negli attentati ma finora "non risultano vittime o persone in pericolo di vita di nazionalità italiana". A dirlo è l'ambasciatore d'Italia in Belgio Vincenzo Grassi, in conferenza stampa a Bruxelles. Si tratta comunque di "un'affermazione che va presa con tutte le cautele del caso", perché "nessuno è in grado di dirlo per ora con certezza", a causa del fatto che "la rete della telefonia cellulare è pressoché collassata" e le stesse autorità belghe fanno fatica a dare un quadro della situazione.

LA RIVENDICAZIONE DELL'ISIS - "I combattenti dell'Isis hanno eseguito una serie di attentati con cinture esplosive e altri ordigni, prendendo di mira l'aeroporto e una stazione della metro nel centro di Bruxelles, capitale del Belgio, un paese che partecipa alla coalizione internazionale contro lo Stato islamico". È quanto si legge nella rivendicazione degli attacchi pubblicata dall'agenzia Amaq, legata all'Is, e rilanciata dal sito di intelligence Site. I combattenti dello Stato islamico", si legge ancora nella rivendicazione, pubblicata in lingua inglese "hanno aperto il fuoco nell'aeroporto Zaventem, prima che diversi di loro facessero saltare in aria la loro cintura esplosiva, mentre un martire faceva esplodere la sua cintura nella metro Maalbeek. L'attacco ha fatto oltre 230 morti e feriti. Promettiamo agli Stati crociati che si sono alleati contro lo Stato islamico dei giorni bui, in risposta alla loro aggressione contro il nostro Stato. E quello che vi attende sarà più duro e amaro, con il permesso di Allah". E quanto si legge in un altro comunicato dell'Is pubblicato in francese e arabo dall'agenzia Amaq, legata al gruppo terroristico.

I FERMI - Due uomini sono stati arrestati davanti alla gare du Nord. Lo scrive il sito di Le Soir. L'arresto davanti alla stazione ferroviaria si è svolto con una certa violenza, riferisce il sito, secondo il quale vi sono numerosi controlli di persone in corso nel paese. Due presunti sospetti sarebbero stati ripresi dalle telecamere di sorveglianza dell'aeroporto Zaventem di Bruxelles poco prima dell'esplosioni. Lo riferisce il quotidiano La Dernière Heure che pubblica un fermo immagine del filmato in cui si vedono due uomini che spingono un carrello dei bagagli ciascuno.

(ADNKRONOS)

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it