Cronaca

Pasquetta da record in Sardegna. Benvenuta primavera: gite, relax e primi tuffi

L'Isola avvolta da un caldo sopportabile, è fuga verso i litorali e le zone interne. Scampagnate e antipasti di tintarelle, il termometro schizza fino a 28 gradi e nelle grandi città regna il silenzio.

CAGLIARI - La Pasquetta 2016 segna, sull'Isola, un bel tempo da record: 28 gradi su gran parte del territorio, le grandi città che si trasformano in silenziose cattedrali (poche le persone in giro nel capoluogo sardo, così come negli altri capoluoghi di provincia), a diventare protagonisti sono spiagge, calette e gli infiniti "angoli di verde" sparsi per tutta la Sardegna. Dopo la mattina passata in riva al mare - o proprio dentro l'acqua, in tanti infatti si sono concessi il primo tuffo della bella stagione - picnic all'aria aperta o in agriturismo.

Dal Campidano al Sulcis, dal Sarrabus all'Oristanese, passando per Sassarese, Nuorese e fino all'estremo nord della Gallura: è il bel tempo a dettere le "regole del gioco". Una giornata di fine marzo da cartolina, col cielo sgombro da nuvole e il sole che bacia sardi e turisti. Una prova generale in vista di un'estate che, se a guardare il calendario è ancora lontana, meteorologicamente parlando si è già fatta sentire.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it