Cronaca

Cagliari, il popolo degli skaters sul piede di guerra. "Nessuno spazio per le nostre attività"

Gli amanti della tavoletta con ruote alzano la voce. Nessuna ristrutturazione nella struttura aperta di via Rockefeller. "Anni di promesse e zero fatti concreti, sport maltrattato".



CAGLIARI - Aaa spazio per fare skateborad - possibilmente sicuro e non con pieno di buche - cercasi. Il popolo degli skaters - meglio, una fetta degli amanti della disciplina sportiva - passa all'attacco a meno di due mesi dalle nuove elezioni comunali. "Zedda? Ha regalato il Sant'Elia al Cagliari Calcio, parla della candidatura a città europea dello sport 2017, ma probabilmente non ritiene lo skateborad uno sport abbastanza proletario. È l'ennesima fregatura". È questo, in estrema sintesi, il contenuto pubblicato sulla pagina facebook "Casteddu SkatePark". Oltre 300 iscritti e un grido comune: "In città manca uno skatepark sicuro nel quale poter praticare questo sport. Siamo anche noi sportivi, non certamente vandali". 

Sul tema interviene anche Enrico Lobina: eletto tra le fila della maggioranza di Massimo Zedda, da qualche mese è il candidato sindaco di Cagliari Città Capitale. "Tra gli sport minori" soffre anche "lo skateboarding. A Cagliari, ed anche in Sardegna, non ci sono giovani. Sono pochissimi. Quelli che ci sono scappano, o rimangono minoranza in una società che non li considera e non si occupa di loro. Per ragioni demografiche ed economiche, chi ha tra 14 e 30 anni non conta quasi nulla. Lo skate park ha a che fare con questo"?, chiede Lobina, nel ricordare che "la comunità skaters a Cagliari è di centinaia di persone. Se fossero stati pensionati avrebbero già ottenuto quello che chiedono. Stiamo parlando di uno sport praticato a Cagliari da trent’anni. Lo skatepark realizzato nel 2004 non venne mai dichiarato a norma, mai collaudato e mai reso agibile. Nonostante l’attuale amministrazione fosse al corrente dei problemi legati all’impianto skatepark , nonostante fosse a conoscenza dello stato di totale abbandono e degrado in cui quel posto versa, nonché della sua estrema pericolosità, tutto è come prima. Appena al governo, faremo di tutto per bloccare la spesa inutile di risorse per un progetto sbagliato e, contemporaneamente, lavoreremo con gli appassionati per realizzare una skateplaza che sia degna della capitale della Sardegna".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it