Cronaca

Dall'hinterland con la spazzatura, Cagliari utilizzata come discarica. Fioccano le multe

Sono 36 le sanzioni staccate dalla polizia Municipale ad altrettanti incivili. Tra sacchi della spazzatura lasciati fuori dai contenitori a chi arriva da fuori città con il bagagliaio dell'auto carico di immondezza.



CAGLIARI - Sono 36, finora, i verbali che hanno sanzionato conferimenti irregolari dei rifiuti nei cassonetti della città. L'azione di sorveglianza ha interessato zone periferiche e centro storico, ha scoperto conferitori che non risiedono a Cagliari e dunque usano indebitamente il servizio di raccolta, ha multato qualche utente disinvolto che ha deposto i suoi sacchi al di fuori del contenitore. Con questi esiti, fanno sapere dal Comune, si traccia un primo bilancio del progetto speciale che associa il servizio Igiene del Suolo alla polizia Municipale, basato anche sulla dotazione di un nuovo sistema informatico a supporto degli ispettori che sorvegliano la gestione del sistema rifiuti.

I risultati di 25 giornate di attività ribadiscono punti critici già conosciuti. Su tutti la forte presenza, nel circuito di raccolta, di rifiuti non prodotti dai cagliaritani, fonte di aggravio dei costi e dunque della Tari, la tendenza a eludere le regole di conferimento, come orari non rispettati, sacchi abbandonati per strada e, in percentuale più ridotta, la mancata differenziazione degli scarti da smaltire o riciclare. L’attività di controllo prosegue con le stesse modalità e la stessa intensità in diverse aree del territorio cittadino. Le sanzioni applicate finora hanno comportato esborsi tra i 100 e i 167 euro per i trasgressori identificati e multati dalla polizia Municipale.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it