Cronaca

Ferrata del Cabirol, allarme ecologisti: "A Capo Caccia rischio frane"

Nell'oasi sarda preoccupazione per escursionisti e specie protette come il falco pellegrino. "Le pareti rocciose sono tutelate, pericoli per le persone e gli animali".



CAGLIARI - Le associazioni ecologiste Mountain Wilderness Italia onlus e Gruppo d'Intervento Giuridico onlus e Mountain Wilderness chiedono che vengano accesi i fari in merito alla realizzazione della via ferrata del Cabirol e di alcuni itinerari di arrampicata sportiva presenti all'interno del Parco naturale regionale di Porto Conte. In una delle più pregiate oasi della Sardegna, il rischo di frane "è massimo. La costruzione della via ferrata nell'area protetta", denunciano gli ecologisti, riguarda anche "siti di nidificazione di specie avifaunistiche di primaria importaza, come il falco pellegrino".

Alla richiesta di informazioni agli enti preposti, tra cui la Commissione Europea e il Ministero dell'Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, le due associazioni fanno seguire una richiesta di eventuale adozione di provvedimenti finalizzati alla salvaguardia dell'incolumità dei frequentatori e dei valori ambientali e paesaggistici. "Eravamo preoccupati non solo per la salvaguardia delle specie ma anche per l'incolumità delle persone", sottolinea Mountain Wilderness Italia, "ci siamo chiesti come fosse possibile progettare questi percorsi in un'area indicata come a 'rischio molto elevato di frana' e ci allerta il fatto che ancoraggi come quelli utilizzati sul posto siano stati causa di incidenti, non solo in Sardegna". Secondo la documentazione raccolta dalle associazioni "l'area occupata dagli itinerari è classificata nel contesto di 'Natura 2000' quale sito di interesse comunitario e zona di protezione speciale". È, inoltre, la casa preferita da tanti animali a rischio estinzione, che scelgono di nidificare in quelle pareti per la loro inaccessibilità. "I percorsi, da gennaio e fino all'estate, sono frequentanti, e ciò disturba il periodo di riproduzione delle specie", proseguono gli ambientalisti, che non vogliono chiudere totalmente l'area all'uomo, "ma non deve essere una palestra o un parco giochi".

FONTE FOTO

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it