Cronaca

Manifestazione contro Carlo Felice: "Via la statua dal centro di Cagliari"

Un gruppo di cittadini su facebook chiama a raccolta i cagliaritani per chiedere di spostare la statua di Carlo Felice da piazza Yenne. L'iniziativa in occasione de Sa Die: "Vogliamo far conoscere i soprusi perpetrati da questo re".



CAGLIARI - Una manifestazione per chiedere di spostare la statua di Carlo Felice dalla centralissima piazza Yenne. Ad organizzarla, domani 28 aprile in occasione di Sa Die de sa Sardigna, un gruppo spontaneo di cittadini riuniti su facebook. "Alle 10 ci incontreremo davanti alla statua - scrive il promotore Giuseppe Giordano Melis -  per incontrare i passanti e raccontare le 'gesta' di questo personaggio, ignote alla gran parte dei cagliaritani e dei Sardi. La manifestazione ha, pertanto, finalità culturali e politiche".

LE MOTIVAZIONI. "Culturali, perché è importante far conoscere alle generazioni di oggi, quali sono stati i soprusi perpetrati da questo vice re prima e re poi, la cui statua, da lui voluta, campeggia dal 1860 in una delle piazze centrali della città come se fosse stato un benefattore o qualcuno che ha portato benessere a Cagliari o alla Sardegna, mentre se vogliamo fare un paragone - spiega Melis in un comunicato - è come se oggi la statua di qualche tiranno di epoca più recente campeggiasse nelle piazze delle città invase dagli oppressori. Sapere questo è indispensabile per capire chi siamo e da dove veniamo".

Ci sono poi le finalità politiche "perché sapendo chi siamo e da dove veniamo si possa acquisire consapevolezza e coscienza circa la necessità di non accettare passivamente ciò che ci si trova di fronte quando dietro ci sono storie come questa e che, pertanto, si può e si deve lavorare per cambiare. È ovvio che la statua in quanto manufatto, anche artistico, non disturba - conclude-, ma disturba molto ciò che quella statua rappresenta. Da qui l'idea di informare per prendere consapevolezza e chiedere alla municipalità di decidere di spostarla in altro luogo, non centrale, e comunque corredata di adeguate informazioni sulla sua storia".

Sul tema interviene Francesco Accardo, candidato con la lista #CA_mbia che alle prossime elezioni comunali sosterrà Piergiorgio Massidda. "I processi si fanno unicamente nei tribunali - scrive in una nota - e mi aspetto che siano storici con criterio metodologico e capacità di studio scientifico ad analizzare la storia, senza darla in mano a facili populismi per i quali i piemontesi sono tutti degli sfruttatori e i sardi sono invece tutti degli oppressi i cui antenati Shardana sconfissero i faraoni. La Storia è scienza. E come tale bisognerebbe trattarla. Con metodo, criterio e analisi scientifica".

E avanza una proposta: "Carlo Felice è stato un regnante fondamentale per lo sviluppo dell'Isola, tuttavia la sua statua si trova nel posto sbagliato, in quanto sarebbe dovuta sorgere laddove è presente la colonna miliare, e orientata nella direzione opposta ovvero con il braccio verso via Manno e non verso il corso Vittorio Emanuele. La nostra proposta è quella di spostare la statua al posto della colonna miliare e di orientarla nella direzione corretta e di sistemare al centro della piazza una grande statua raffigurante i giganti di Monte Prama".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it