Cronaca

Nuovo centro d'accoglienza per migranti. "300 posti nel carcere di Alghero"

C'è il penitenziario della città catalana, più vuoto che pieno, tra le strutture dove dovrebbero venire ospitati gli immigrati. "Una missione segreta del ministero della Giustizia, l'Isola trasformata in mega campo di isolamento". Contrario il sindaco.



CAGLIARI - "Missione segreta: chiudere il carcere di Alghero e realizzare un centro accoglienza per 300 migranti". Dopo gli sviluppi legati alla scuola penitenziaria di Monastir - con 500 migranti pronti a essere portati nei metri quadri alle porte di Cagliari - adesso il ministero della Giustizia punta il mirino sul carcere della città catalana. Attualmente ospita una sessantina di persone, decisamente sotto quota rispetto alla capienza massima. "Il vice capo nazionale del Dipartimento amministrazione penitenziaria ha un chiaro mandato, valutare l'immediata chiusura del carcere e trasformarlo in centro di accoglienza per migranti". Così Mauro Pili, deputato e leader sardo di Unidos.

"Un sopralluogo c'è già stato due giorni fa, con un comitato di architetti e ingegneri inviati dai ministeri dell'Interno e della Giustizia. Sopralluoghi che si sono svolti in notturna per verificare la fruibilità 24 ore su 24 della struttura". Per Pili "si tratta dell'ennesimo scellerato tentativo del governo di trasformare in un mega campo di isolamento per migranti nel centro del mediterraneo. Tutto questo per bloccare pressioni verso il Nord Italia e il Brennero in particolare modo. Nelle prossime ore farò un sopralluogo immediato ad Alghero. Un governo di veri e propri irresponsabili che va fermato". Pieno disappunto anche da parte del sindaco di Alghero, Mario Bruno: "Non è pensabile ed accettabile che la struttura possa essere riutilizzata per ospitare migranti. Sorge nel pieno centro della città ed una sua eventuale dismissione e riconversione deve necessariamente trovare il pieno e convinto coinvolgimento dell'amministrazione e dei cittadini".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it