Cronaca

Il cammino di Sant'Efisio nei luoghi del martirio. Tappe a Pula e Nora

La 360esima festa del martire guerriero in pieno svolgimento. Il simulacro preso in consegna dall'Acriconfraternita, in centinaia in marcia tra fede e devozione. Il ritono a Cagliari la sera del 4 maggio.



CAGLIARI - Tutto come da copione: Sant'Efisio, per la 360esima volta, è in viaggio verso i luoghi del martirio. Dopo il tripudio di colori e la grande folla che lo ha accolto nel tragitto per le vie del capoluogo sardo, notte a Sarroch e nerl mirino, come da tradizione, c'è Villa San Pietro. Le soste sono tante, anche per via del bagno di folla che accompagna il martire guerriero. Nora e Pula sono le due ultime tappe. Poi, via al percorso inverso.

Efisio deve tornare nella sua casa naturale, la chiesetta di Stampace. L'atto conclusivo della cerimonia è in programma la sera di mercoledì 4 maggio. Predisposto per l'occasione dal Comune un piano di regolamentazione del traffico con limitazioni alla circolazione nel ponte della Scafa e nelle vie La Playa, traversa prima La Scafa, via Sassari, piazza Matteotti, via Roma lato portici, largo Carlo Felice, via Crispi, via Sassari, corso Vittorio Emanuele, piazza Yenne, via Azuni, via Sant'Efisio, via Portoscalas e via Sant'Ignazio. In particolare, lungo il percorso del ritorno è vietata la sosta dei veicoli su ambo i lati (prevista la rimozione forzata) dalle 3 del pomeriggio a mezzanotte. Invece, nella fascia oraria 19-24 divieto di transito durante il passaggio della processione. Nella stessa giornata di mercoledì, dalle 15 alle 24, nel piazzale parcheggio di viale La Playa vietato il transito e la sosta.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it