Cronaca

Da luglio canone Rai in bolletta. Codacons: "Sardi confusi". Ecco il call center per tutelarsi

Il Codacons lancia in Sardegna lo sportello telefonico sul canone Rai in bolletta. "Regna caos e confusione: per cittadini poche informazioni e molti dubbi". Associazione fornisce chiarimenti e aiuto su esenzioni e modalitÓ di pagamento.



CAGLIARI - A partire dal prossimo luglio il canone Rai si pagherà con la bolletta. L'imposta verrà addebitata a rate direttamente sulle fatture dell’elettricità ma, a poche settimane dall’entrata in vigore del provvedimento, regna ancora la confusione.

"Riceviamo da settimane richieste d’aiuto da parte dei cittadini della Sardegna - fa sapere il Codacons -, che non sanno se devono pagare, quanto, come, e non conoscono le modalità di esenzione e di moduli da presentare, ad esempio in caso di seconde case o di più utenze intestate. Per tale motivo abbiamo deciso di lanciare uno Sportello telefonico di consulenza sul canone Rai dedicato ai cittadini della regione, dove un team di esperti fornirà informazioni e assistenza per districarsi nel ginepraio di regole e regoline relative al canone Rai e per l’eventuale esenzione".

Tutti gli interessati possono contattare il call center dedicato al numero 895 569 87 65.  "Ricordiamo - prosegue l'associazione dei consumatori - che il 16 maggio è ultimo giorno utile per presentare la dichiarazione sostitutiva (cartacea o telematica) volta ad evitare l’addebito automatico del canone".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it