Cronaca

Lingua blu in Sardegna, nuovo allarme. Sospesa la fiera ovina di Berchidda

Focolai di blue tongue alla mostra mercato del paesino dell'Olbiese. Tre le pecore trovate positive, Asl in azione e blocchi degli ovini nel raggio di quattro chilometri. Informata anche la Regione.



CAGLIARI - Con una nota inviata dai servizi veterinari della Asl di Olbia e anticipata verbalmente, è stata comunicata all'amministrazione comunale di Berchidda "la conferma della positività di tre capi ovini alla lingua blu. Il sospetto della presenza di focolai di blue tongue ha fatto scattare immediatamente le disposizioni ministeriali che prevedono il blocco della movimentazione degli ovini nel raggio di quattro chilometri".

L'area individuata dalla normativa coincide con quella della mostra ovina organizzata dal Comune di Berchidda, "che deve essere quindi sospesa. Gli interventi dei Servizi veterinari della Asl sono stati effettuati in stretto contatto con l'assessorato regionale della Sanità e con una corretta informazione al Comune e agli allevatori". A undici mesi dal cessato allarme, con tanto di annuncio da parte della Regione, quindi, si riaffaccia il 'famoso' "sierotipo 4" che ha portato, negli anni, un blocco delle esportazioni e l'abbattimento di tantissimi animali. 

 

FONTE FOTO

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it