Cronaca

Mondo della cultura sarda in lutto. È morto Pinuccio Sciola

74 anni, malato da tempo, scompare uno tra gli artisti più "esuberanti" del panorama isolano. Nato a San Sperate, ha sempre avuto un legame speciale con la sua terra d'origine. Noto anche nel resto del mondo per le sue pietre sonore.



CAGLIARI - Addio a Pinuccio Sciola, la Sardegna piange uno dei maestri dell'arte decisamente più "curiosi" e "atipici" del '900. Nato a San Sperate settantaquattro anni fa, malato da tempo, si è spento all'ospedale Brotzu. Le origini umili - padre e madre erano contadini, la prima borsa di studio vinta in gioventù gli ha permesso di spostarsi a Cagliari e frequentare l'istituto d'arte prima e il liceo artistico poi. La lunga trasferta a Firenze al magistero d'arte, poi l'Accademia internazionale di Salisburgo. Tutti tasselli di vita che hanno reso quella di Sciola incredibile e unica.

Il via alle mostre agli inizi degli anni '60: Milano, Barcellona e addirittura in Messico. Con tanti riconoscimenti: l'allestimento delle sue opere monumentali in quel di Versailles venti anni fa, con la nascita delle pietre sonore che diventano un "caso" mondiale. Alcuni esemplari sono presenti anche a Cagliari, nel Giardino sotto le mura.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it