Cronaca

Coniugi uccisi a Settimo San Pietro, il figlio adottivo confessa: "Sono stato io"

Igor Diana crolla davanti agli inquirenti, dopo essere stato catturato con tanto di conflitto a fuoco. Un delitto d'impeto, Giuseppe Diana e Luciana Corgiolu assassinati a bastonate. Le indagini vanno comunque avanti.



CAGLIARI - La fuga per le montagne del Sulcis, il conflitto a fuoco con polizia e carabinieri, poi la notte in ospedale. E infine la confessione. Igor Diana, figlio adottivo 28enne, lo ha detto agli inquirenti: "li ho uccisi io". Giuseppe Diana e Luciana Curgiolu, ecco le vittime dell'efferato duplice omicidio avvenuto a Settimo San Pietro. Le indagini delle Forze dell'ordine hanno acceso a distanza i fari, da subito, su quel figlio adottivo di origini russe che, fin dal 2013 - quando aveva investito e ucciso un centauro in viale Poetto a Cagliari - a detta di molti non era più lo stesso.

Il riserbo degli inquirenti, comunque, rimane a un livello alto per quanto riguarda tanti aspetti di una vicenda, finita nel sangue, dove bisogna far coincidere ancora un po' di tasselli. Quello principale - il nome dell'assassino - c'è già.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it