Cronaca

Soldi della droga "lavati" acquistando immobili. Guasila, sigilli in due terreni

Operazione Codex, i carabinieri sbarrano alcune proprietÓ per un valore di 65mila euro. ╚ lo strascico di un'indagine lunga sei anni, sfociata in 23 denunce e svariati arresti.



GUSILA (CA) - I carabineri della compagnia di Sanluri hanno messo i sigilli a un fabbricato e due terreni di Guasila, del valore complessivo di circa 65mila euro. L'azione è stata eseguita dopo la richiesta del pm del Tribunale cagliaritano, Rossana Allieri, e la vicenda è quella, lunga sei anni, denominata Codex. Si tratta di un'indagine iniziata nell'ottobre 2010 e durata oltre due anni. A dicembre 2012 sono scattate 23 denunce e sono scattate le manette ai polsi di 23 persone.

Il motivo? Una fiorente attività di spaccio di droga portata avanti da tempo, che avrebbe consentito l'acquisto degli immobili, oggi sigillati, nonostante gli scarsi redditi denunciati dagli acquirenti proprio nel periodo dell'acquisto.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it