Cronaca

La maratona di Cagliari corre tra le polemiche. Ritardi, pochi servizi e traffico ingolfato

Non brilla la stella dell'organizzazione della settima edizione della corsa. Numerosi i problemi, tra transenne inesistenti e rifornimenti a singhiozzo lungo il percorso.



CAGLIARI - La maratona di Cagliari vive la cosiddetta "crisi del settimo anno". Se non totale, di sicuro in parte. La corsa con migliaia di iscritti fa passare una giornata da girone dantesco ai partecipanti e anche a molti cagliaritani, tra lunghe code in automobile e giri a vuoto per cercare parcheggio nelle zone centrali interessate dal passaggio degli sportivi. Disagi, in altre parole. Lo start è stato ritardato di oltre un'ora. Il motivo? L'assenza delle transenne lungo alcune parti del percorso. "Problemi di sicurezza" nel vero senso della parola. Poi, i 1200 partecipanti hanno potuto iniziare a sgambettare, dal porto fino al Poetto quartese. 

E a fine gara trovano spazio anche le lamentele: più di un atleta avrebbe infatti avuto difficoltà a scorgere i preziosi rifornimenti di liquidi - acqua in primis - lungo i chilometri vista mare. E c'è anche chi, tra i consiglieri comunali - alcuni dei quali a microfoni spenti - riconosce più di una criticità al sistema organizzativo. In una Cagliari con molte strade off limits alle automobili per diverse ore.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it