Cronaca

"Budelli è Mauro, Mauro è Budelli". Petizione per salvare il custode eremita del paradiso sardo

Tam tam sui social netwotrk per non far andare via lo storico guardiano dell'area incontaminata di La Maddalena. Le firme raccolte sono destinate al ministro dell'Ambiente, Gianluca Galletti.



CAGLIARI - La decisione del Tribunale di Tempio di lasciare nelle mani dell'Ente Parco - quindi della Sardegna - il gioiello naturalistico di Budelli è stata l'ultima notizia legata alla perla incastonata nell'arcipelago di La Maddalena. Adesso arriva una petizione online, firmata dagli "amici di Mauro Morandi a La Maddalena, a Livorno, Genova, Pisa, Bologna, Napoli, Roma, Palermo, Monaco di Baviera, Barcellona, Antalya, New York, Sydney... e tante altre parti del mondo", dedicata proprio al custode eremita che da tantissimi anni vive sull'isola. Ecco la missiva dove, in sostanza, si chiede che Maurandi possa continuare ad operare a Budelli.

"Mauro Morandi, 25 anni fa, accettò l'incarico di guardiano della meravigliosa Spiaggia Rosa, prendendosi cura della fantastica isola di Budelli. Per tutti questi anni, in estate come in inverno, ha pulito i sentieri per rendere sempre agevole l'attraversamento dell'isola, ha raccolto la plastica dalle spiagge per salvare l'ecosistema di flora e fauna che, diversamente, sarebbe ormai fortemente compromesso; ha fatto sì che i turisti, più o meno educati, si innamorassero di quel posto, rispettandolo grazie alle sue spiegazioni, ai suoi racconti, alla sua capacità di far comprendere che il Mondo rimarrà un bel posto in cui vivere solo se ce ne occupiamo quotidianamente e non lo abbandoniamo. Chi ci è stato lo sa! Chi ci è stato porterà con se la poesia di un incontro fuori dal tempo e dalla vita quotidiana, un ricordo non solo della luce e del colore della spiaggia e del mare, ma l'essenza stessa della natura, di quella stessa splendida luce e di quel fantastico ed unico colore. Circa 10 anni fa i vecchi proprietari di Budelli hanno smesso di pagare lo stipendio di guardiano a Mauro, disinteressandosi man mano di lui e della meravigliosa Budelli. Ma lui è rimasto! Nonostante tutto, Mauro è rimasto a salvaguardare quell'incredibile pezzo di paradiso! La sua scelta è stata Budelli, non i soldi. La sua storia, il suo stile di vita, la sua stessa essenza erano ormai legate imprescindibilmente all'Isola. Nulla doveva separarli. E Mauro ha continuato il suo insostituibile lavoro, sostentandosi grazie a una piccola pensione, l'aiuto degli amici e l'immenso amore per la Natura. Oggi l'isola di Budelli è stata acquisita dallo Stato e le dichiarazioni del Presidente dell'Ente Parco della Maddalena sembrano prodromiche all'allontanamento del suo custode. Ma chi, meglio di colui che lo ha fatto per 25 anni, può prendersi cura di Spiaggia Rosa e di Budelli? Noi non vogliamo che Mauro lasci l'Isola perché pensiamo innanzitutto che se Budelli è rimasta una meraviglia della natura è anche grazie a lui, ed in secondo luogo perché siamo convinti che il Parco abbia tutto da guadagnare dalla sua presenza: Mauro vive a Budelli da un quarto di secolo, conosce ogni pianta e ogni roccia, ogni albero ed ogni specie animale, riconosce i colori e i profumi con il mutare del vento e delle stagioni. Mauro è conosciuto da filosofi, artisti famosi, giornalisti, uomini potenti e ricchi, ma soprattutto è conosciuto dagli uomini semplici, che amano la Sardegna e il suo splendido mare. Che siano gli uni o gli altri, il custode di Budelli è rimasto nel cuore di ogni uomo che ha calpestato, da 25 anni a questa parte, la sua indimenticabile terra".

Foto: internet

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it