Cronaca

Acqua, per i conguagli ogni famiglia sarda scuce 150 euro. Abbanoa: "Bisogna pagare"

Il gestore unico del servizio idrico spedisce le bollette, tenute in ghiacciaia da due anni. "Le conseguenze del mancato pagamento? La morositÓ. Il Tar ha giÓ parlato chiaro".



CAGLIARI - È in corso, in tutta la Sardegna, l’invio dei conguagli regolatori, previsti dalla normativa nazionale e calcolati e autorizzati dall’Ente d’Ambito della Sardegna. Abbanoa "invita tutti i clienti a pagare le bollette" - media di 151 euro a famiglia, da corrispondere anche in 4 anni con 8 rate - "evitando di prestare ascolto agli appelli irresponsabili a non pagare che ancora una volta si stanno manifestano e che potrebbero esporre migliaia di persone al rischio morosità. Questi inviti riproducono una situazione già vista sui depositi cauzionali, che per due volte il Tribunale ha definito legittimi e da corrispondere al Gestore".

Dagli uffici dell'unico ente che gestisce l'oro blu nell'Isola arriva fin troppa chiarezza: "I conguagli regolatori non sono altro che una componente della tariffa del 2014 determinata dall’ente d’ambito della Sardegna con modalità di applicazione precisate dall'Autorità nazionale sui servizi idrici, Aeegsi, che senza lo slittamento fino al 2016 si sarebbero dovuti pagare già due anni fa. Non si tratta di conguagli retroattivi ma di una componente tariffaria relativa a costi operativi non riconosciuti dalle tariffe del passato, che vengono calcolati dal 2012 e riguardano esclusivamente i contratti in essere. In Sardegna", osserva Abbanoa, "purtroppo l'applicazione in passato di una tariffa inferiore rispetto alla media nazionale non ha consentito neppure di coprire i costi di gestione. Una situazione resa ancora più grave dal fatto che la nostra Isola vanta il poco invidiabile record nazionale di dipendenza da bacini di superficie. Le acque sono di scarsissima qualità e necessitano quindi di costi elevatissimi per essere potabilizzate".

Per l'amministratore unico di Abbanoa, Alessandro Ramazzotti: "Dopo i depositi tocca ai conguagli. Leggo incitamenti a non pagare. Invito a non esporre le persone alle conseguenze del mancato pagamento". Tirando le somme, si tratta di pagamenti già in agenda dal 2014: "I conguagli regolatori, che Abbanoa reinvestirà nella qualità del servizio e nell'efficienza di reti e impianti, rappresentano quindi il riconoscimento di costi sostenuti in passato, calcolati e autorizzati. Negli ultimi mesi Abbanoa ha visto "benedette" le sue ragioni dal Tar del Lazio e della Sardegna, che hanno annullato una sanzione dell'Antitrust e bocciato richieste e sospensioni di pagamenti.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it