Cronaca

Lotta all'usura, famiglie a rischio. Asse Caritas-Banco di Sardegna, fondo di sostegno

Finanziamenti tra i 30mila e i 75mila euro per non fare entrare nel tunnel dei prestiti irregolari migliaia di sardi. Firmata la convenzione, Ŕ un percorso che ha anche "finalitÓ educative".



CAGLAIRI - Il presidente della fondazione antiusura della Caritas Diocesana di Cagliari “Sant'Ignazio da Laconi” Onlus, don Marco Lai, e il direttore generale del Banco di Sardegna, Giuseppe Cuccurese, hanno firmato una convenzione finalizzata a semplificare le procedure e ad assistere, con condizioni di particolare favore, i beneficiari dei contributi stanziati dallo Stato per la prevenzione del fenomeno dell'usura. La fondazione antiusura diocesana, per l'ambito territoriale di competenza, è stata riconosciuta dal ministero dell'Economia e delle Finanze tra i soggetti destinatari dei contributi previsti dalla legge 108 del 1996 e ha costituito un apposito fondo da destinare alle famiglie e alle ditte individuali in particolari condizioni di difficoltà di accesso al credito e, quindi, a potenziale rischio usura.

Il Banco di Sardegna, in applicazione delle linee guida stabilite dall'accordo quadro sottoscritto lo scorso 10 dicembre dall'Abi, l'Associazione Bancaria Italiana, e dalla Consulta Nazionale Antiusura “Giovanni Paolo II” Onlus, si è impegnato a istruire celermente le pratiche assumendo ulteriori iniziative di facilitazione utili a rendere quanto più efficaci le misure previste dalle norme in materia di prevenzione dell'usura. I finanziamenti erogabili dal Banco, attraverso le garanzie fornite dalla Fondazione Antiusura, potranno avere la forma di mutui chirografari e di mutui ipotecari: nel primo caso per un importo massimo di 30mila euro e con una durata non superiore ai 6 anni; nel secondo caso la somma dovrà essere compresa tra i 30mila e i 75mila euro con una durata fino a 15 anni.

"La prevenzione del fenomeno dell'usura", afferma il direttore generale del Banco di Sardegna, Giuseppe Cuccurese – è, innanzitutto, un fatto di giustizia sociale e di civiltà; siamo quindi molto lieti di poter concorrere, insieme alla Fondazione Antiusura della Caritas Diocesana di Cagliari “Sant'Ignazio da Laconi”, al sostegno di questa iniziativa che, ne sono certo, aiuterà molte famiglie e imprese individuali che vivono uno stato di particolare difficoltà, ma che hanno la voglia e l'orgoglio di reagire”. “Con la convenzione con la banca più importante della Sardegna, quella che ha servito e serve tutt'oggi i cittadini sardi, nasce oggi, in tempi difficili, una nuova opportunità di sostegno per le famiglie, per chi vive di reddito da dipendente e anche per le imprese individuali, spiega il presidente della fondazione, don Marco Lai. "Tanto potrà essere affrontato e tantissimo potrà essere risolto per evitare la disperazione, la caduta a picco nel baratro del sovraindebitamento e la perdita del patrimonio. E' davvero un motivo di grande fiducia per la nostra gente qui in Sardegna ed è un percorso che ha anche una finalità educativa: dalle esperienze negative si impara il buon utilizzo del denaro”.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it