Cronaca

Ingoia un tappo e rischia di morire soffocato. Carabinieri-eroi salvano la vita a un ragazzo

L'episodio a Calasetta, i militari eseguono la manovra di Heimlich e riescono a "liberare" la gola del giovane. Un fatto destinato a passare sottotraccia, poi il padre del "miracolato" ha scritto due lettere di ringraziamento.



CARBONIA - Una vita salvata all'ultimo secondo. Stava per morire soffocato dal tappo di una bottiglia, un ragazzo di Calasetta. mentre si trovava insieme a degli amici in piazza Belly. Le urla disperate dei giovani, che chiedevano aiuto, hanno attirato l'attenzione di due carabinieri. In quel momento i militari erano fuori servizio, ma hanno subito raggiunto il ragazzo. Forti della loro esperienza, sono riusciti a praticare la manovra di Heimlich. Risultato: il tappo è ritornato nella bocca del malcapitato, che ha potuto sputarlo e ritornare a respirare. In seguito è stato trasportato all'ospedale Sirai per accertamenti.

Un gesto eroico destinato a passare sottotraccia. Ma il padre del ragazzo ha scritto ben due lettere di ringraziamento, indirizzate al comandante provinciale dei carabinieri di Cagliari. Il giovane, insieme alla famiglia, hanno voluto ringraziare i militari.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it