Cronaca

Florida, strage in un club gay: 50 morti. L'aggressore era americano di origini afghane

Mattanza al "Pulse" di Orlando, un 29enne entra nel locale e spara all'impazzata prima di essere ucciso dalle Forze dell'ordine. Si segue anche la pista del terrorismo islamico.



Entra in un night club gay, il 'Pulse' di Orlando, in Florida, e spara all'impazzata prima di essere ucciso dalle forze dell'ordine. L'aggressore, un cittadino americano di origini afghane, "è morto" ha reso noto la polizia di Orlando su Twitter, poco dopo aver comunicato che la sparatoria è iniziata alle due di notte, le otto in Italia. Sono 50 le persone rimaste uccise nella discoteca. Lo ha reso noto il sindaco della città della Florida, Buddy Dyer, che ha precisato che sono 53 i feriti. Il primo cittadino ha dichiarato lo Stato di emergenza nella città dopo l'attacco che ha provocato la strage con il maggior numero di vittime che si è avuta negli Stati Uniti in almeno 30 anni.

Sia il sindaco che il capo della polizia hanno sottolineato come sia complesse e delicate le operazioni di identificazione delle vittime. L'agente dell'Fbi non ha voluto confermare la notizia diffusa dai media americani sull'identificazione dell'assalitore e ha sottolineato che si sta valutando se debba essere la strage debba essere indagata come atto terroristico o "crimine d'odio" dal momento che è l'obiettivo era una discoteca gay.L'agente federale, nella precedente conferenza stampa, era stato invece più pronto a parlare di elementi che potevano indicare collegamenti tra l'assalitore e il terrorismo islamico. Alan Grayson, deputato democratico eletto ad Orlando, ha confermato che l'aggressore era Omar Mateen, 29enne di Port St. Lucie, e ha parlato di "crimine d'odio". La polizia ha definito la sparatoria un "attacco terroristico", senza precisare di quale natura. Uno sceriffo locale ha parlato di "terrorismo interno". Ma "è stato un attacco ben organizzato e preparato" ha detto il capo della polizia, aggiungendo che si è concluso quando sono intervenute le squadre Swat che hanno neutralizzato, uccidendolo.

Secondo quanto riportato da 'Cbs News', l'aggressore era un cittadino americano di origine afghana. Citando fonti delle forze di sicurezza, il sito dell'emittente scrive che l'uomo si chiamava Omar Mateen, era di Fort Pierce, in Florida, ed era nato da genitori afghani nel 1986. Anche la 'Bbc' riporta che il responsabile dell'attacco aveva 29 anni. Cittadino americano, non era inserito nella lista di sospetti terroristi, ma risulta essere indagato per un crimine precedente non collegato.

ADNKRONOS

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it