Cronaca

Fidanzato lascia mezzo morta la ragazza. Rilasciato poco prima dai carabinieri, si vendica a sprangate

Prima i pugni in faccia in strada, con l'intervento dei carabinieri che lo rilasciano dopo qualche ora. Scoppia la sete di vendetta e manda all'ospedale la fidanzata. Follia a Sassari.



SASSARI - Follia ripetuta in due tempi: S.N., 19 anni, finisce dritto dritto a Bancali. La sua fidanzata, invece, all'ospedale del capoluogo turritano in gravissime condizioni. È una storia dal sapore acre di tentato femminicidio, quella che scuote la città e tutta la Regione. Una doppia aggressione, avvenuta prima in strada e poi nell'abitazione di lei. Pugni in faccia alla donna, salvata dall'intervento di un passante che, a fatica e sotto la minaccia di un coltello, è riuscito a bloccare il giovane prima dell'intervento dei carabinieri.

Portato in caserma, l'aggressore, dopo aver "intascato" una denuncia, è stato rilasciato. Ed ha imbastito subito la vendetta: si presentato a casa della fidanzata armato di spranga, e l'ha colpita tantissime volte. Alla testa, al torace e alle gambe. La vittima è stata trasportata a sirene spiegate all'ospedale. Per il giovane si sono aperte le porte del carcere di Bancali.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it