Cronaca

Migranti in aereo da Ventimiglia alla Sardegna. Su 44 meno della metà si dichiarano rifugiati

In charter dalla Liguria all'Isola, in diciassette chiedono protezione internazionale. Per tutti gli altri è già scattato il provvedimento di espulsione. Proteste dal mondo della politica.



CAGLIARI - Trasferiti a bordo di un aereo da Ventimiglia a al capoluogo sardo: l'ennesimo arrivo di migranti - stavolta via cielo, una novità - sono 44, dodici dei quali inviati in provincia di Oristano, mentre gli altri 32 trattenuti a Cagliari per l’espletamento delle conseguenti procedure di identificazione ad opera della polizia. Solo cinque di questi ultimi hanno dichiarato di voler formulare richiesta di protezione internazionale e, pertanto, accolti presso una struttura di accoglienza straordinaria di questa provincia. Tutti gli altri hanno dichiarato la volontà di non inoltrare alcuna richiesta di asilo e, conseguentemente, sono stati colpiti da provvedimento di espulsione in quanto irregolari sul territorio nazionale.

"Un vero e proprio sequestro di migranti, prelevati a Ventimiglia e deportati in Sardegna, scelta come grande campo di isolamento. Tutto questo per non disturbare la Francia. Si sceglie un'Isola lontana", dice Mauro Pili, parlamentare sardo di Unidos, che pubblica un video dell'arrivo dell'aereo con a bordo gli stranieri. "Costi inspiegabili, stanno già chiedendo di andare via. Alfano, d'accordo con Pigliaru e compagni, vuole trasformare la nostra regione in unc ampo profughi da isolare da Italia e Europa. Una scelta nefasta e gravissima". E Noi Con Salvini - Sardegna annuncia "un'imminente manifestazione di protesta sotto il palazzo della Regione. Ormai è una vera e propria invasione, la situazione legata agli immgrati clandestini è fuori controllo".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it