Cronaca

Olbia, lavori della rete del gas con "sorpresa". Dal sottosuolo spunta un'urna cineraria

Risale all'epoca romana il reperto archeologico, all'interno ci sono i resti del defunto. Il ritrovamento durante il cantiere aperto in via Mameli. "Patrimonio da tutelare, le vestigia del passato non smettono di sorprendere".



OLBIA - Durante i lavori per la realizzazione della rete del gas in via Mameli è stato rinvenuto un importante reperto archeologico. L’immediato intervento della Soprintendenza per i Beni Archeologici ha consentito di accertare che si tratta di un urna cineraria di epoca romana contenente i resti del defunto. I lavori sono stati seguiti dal dottor Giuseppe Pisano e diretti dal collega D’Oriano Rubens della Soprintendenza per i Beni Archeologici.

"Il ritrovamento di un reperto archeologico è sempre un fatto emozionante che ci riporta frammenti del passato della nostra comunità", dichiara l'assessore ai beni archeologici del Comune, Sabrina Serra. "Questo ritrovamento in particolare ci conferma la straordinaria ricchezza del sottosuolo di questa parte della città nella quale si trovava una necropoli. Le vestigia del passato di Olbia non smettono di sorprenderci e ci aspettiamo che emergano presto altri ritrovamenti. Questi fatti ci confermano quanto importante sia procedere verso la tutela del nostro patrimonio archeologico e verso la sua valorizzazione, per far crescere la consapevolezza della comunità e per disporre di un importante strumento di promozione del nostro territorio".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it