Cronaca

Olbia, il caso del film "censurato": la trattativa di Guzzanti non va in onda

Polemiche a Olbia per il divieto di trasmettere il film di Sabina Guzzanti sulla presunta "trattavia" tra Stato e mafia. Il sindaco Nizzi annulla l'evento programmato durante un festival.



OLBIA - Era tutto pronto, poi un comunicato dell'amministrazione comunale vergato dal sindaco di Forza Italia Settimo Nizzi e dall'assessore alla Cultura Sabrina Serra, ha bloccato la messa in onda de "La trattativa" film di Sabina Guzzanti sul presunto rapporto tra Stato e mafia durante il periodo delle stragi dei primi anni '90.

"L'iniziativa di proiettare un film che contiene un attacco durissimo al partito di Forza Italia e al suo leader Silvio Berlusconi - si legge nel comunicato -  è stata assunta dalla precedente Amministrazione Comunale, risulta a noi incomprensibile se non nell'ottica del becero scontro politico, e non può essere in alcun modo condivisa in quanto ci siamo impegnati sin dalle prime mosse della campagna elettorale a limitare gli scontri politici e cercare condivisione nelle scelte amministrative. Il film costituisce un'offesa ai milioni di elettori in tutta Italia che hanno nel tempo dato fiducia al partito e al suo Presidente, e verso le migliaia di elettori che pochi giorni fa hanno affidato a Forza Italia l'onore e la responsabilità di governare la nostra città".

"Il film e la sua regista - si legge - mettono, in maniera assolutamente discutibile, in relazione la mafia e Forza Italia, utilizzando la lotta alla mafia e i suoi simboli, che sono invece patrimonio comune di tutti gli italiani, per gettare in maniera fantasiosa fango gratuito su un partito costituito da militanti e amministratori locali perbene, impegnati a fare politica onestamente. Sarebbe stato meglio fare riferimento alla sentenze, che sulla vicenda hanno sempre assolto Silvio Berlusconi, anziché alle dichiarazioni dei pentiti che hanno spesso causato danni enormi, come dimostra il caso Tortora. L'Amministrazione Comunale promuoverà prossimamente iniziative serie e concrete per divulgare, soprattutto tra i giovani, i valori della legalità, della lotta alla mafia e per valorizzarne i simboli". 

La replica di Guzzanti non si è fatta attendere: "Mi rendo conto che proiettare  La Trattativa nel giorno della morte di Provenzano possa sembrare indelicato. Ma invece noi lo facciamo lo stesso. Ore 21 civico 4 porto romano". Lo spettacolo viene spostato ma anche in questo caso annullato. 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it