Cronaca

Turchia nel caos. Spari in piazza Taskin a Istanbul, bloccati tutti gli aeroporti

Il golpe dei militari nel paese della mezzaluna va avanti in un clima surreale e di forte tensione. Ad Ankara scontri tra esercito e polizia, Erdogan in volo cerca un posto dove atterrare, dopo il no della Germania.



È pieno golpe in Turchia. L'esercito ha preso il controllo dei punti nevralgici del paese, con scontri ad Ankara tra l'esercito golpista e le forze della polizia fedeli al presidente Erdogan. Che si trova a bordo del suo aereo e sta cercando un posto nel quale atterrare. Il tentativo fatto con la Germania ha avuto esito negativo. Nelle strade e nelle piazze regna il caos, i due ponti sul Bosforo sono bloccati.

Stesso discorso per gli aeroporti, dove sono stati uditi degli spari. Colpi sono risuonati anche nella sede della televisione di Stato. I militari hanno già proclamato la legge marziale e, minuto dopo minuto, stanno prendendo il controllo totale del paese. Cittadini fedeli ad Erdogan si trovano nelle strade per protestare contro il golpe. Con l'aviazione turca che sembra essere schierata dalla parte dei golpisti, tanto da aver colpito la sede dell'intelligence.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it