Cronaca

Aggrediscono gli operatori Caritas e si barricano sul pullman. Arrestati 5 migranti minori a Cagliari

Protesta di un gruppo di giovanissimi sudanesi: messa a soqquadro gli uffici dell'ente della Chiesa, poi le minacce e i colpi. "Vogliamo andare via da qui". La polizia li blocca a fatica.



CAGLIARI - Dall'albergo al carcere, passando per una lunga spirale di violenza: cinque migranti, tutti minori, originari del Sudan, hanno dato vita a una protesta che è fin da subito degenerata. Il gruppetto, dopo aver creato forti disagi nell'hotel che li stava ospitando, hanno occupato gli uffici della Caritas, danneggiando infissi e arredi. Il motivo? Volevano a tutti i costi i documenti per allontanarsi dall'Isola. Non avendo ottenuto ciò che volevano, hanno utilizzato una "strategia" ancora più grave.

Per cercare di sfuggire a delle visite mediche - necessarie perchè qualcuno di loro aveva minacciato di volersi procurare lesioni e ferite - i cinque hanno cercato di rientrare nell'albergo, ma un operatore socio sanitario glielo ha impedito. Per tutta risposta, ha ricevuto un pugno al petto. Il gruppo di migranti ha poi ben pensato di asserragliarsi a bordo di un pullman della Caritas. L'intervento della polizia ha permesso, dopo lunghe trattative, di mettere la parola fine alle ore di follia. Tutti e cinque sono stati processati per direttissima e sono finiti in manette.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it