Cronaca

Voragine nei conti della sanità sarda. Buco da 213 milioni, debiti alle stelle

Fari della Corte dei Conti sui bilanci dal 2013 al 2015, il mondo degli ospedali e dei camici bianchi è in profondo rosso. La Regione ha già dato il via alla "riforma-sforbiciata".



CAGLIARI - I numeri, prima di tutto, che fotografano la situazione: dal 2013 al 2014 il trend delle perdite raggiunge un totale siderale: si passa da 3212 euro a ben 213,8 milioni di euro. A pesare sul bilancio in rosso, tra le tante voci, ci sono quelle dei costi di produzione (saliti del 2,4 per cento in appena dodici mesi) e della spesa farmaceutica complessiva, in rialzo di oltre tre punti percentuali. E, andando a squadernare i bilanci delle singole aziende del sistema sanitario regionale, non mancano reiterate perdite, incrementi di costi di produzione e per il personale di ruolo con contratti di consulenza, a termine e interinali, senza il rispetto dei limiti di contenimento previsti dalla legge, la riduzione del patrimonio delle aziende sanitarie e molti debiti verso i fornitori.

Il quadro completo emerge dalla relazione della Corte dei Conti. La Regione ha già dato il via alla riforma della sanità nell'Isola. Un impegnativo processo che prevede la soppressione dell'Agenzia regionale della sanità, l'istituzione dell'Azienda regionale di emergenza e urgenza, delle Case della salute e degli ospedali di comunità, oltre all’incorporazione nell’Azienda ospedaliera universitaria di Sassari del presidio ospedaliero Santissima Annunziata e l’incorporazione nell’Azienda ospedaliera Brotzu dei presidi ospedalieri Microcitemico e Oncologico - Businco.

"Poiché i profondi cambiamenti in atto nell’assetto organizzativo del Sistema Sanitario Regionale rendono particolarmente importante che si disponga di una puntuale ricognizione delle dinamiche organizzative, finanziarie e patrimoniali, il più possibile aggiornata sia con riguardo al sistema nel suo complesso", così scrive la Corte dei Conti, "sia con riguardo a ciascun Soggetto del sistema stesso, la sezione di controllo ha approvato la relazione che ha per oggetto 'La spesa degli enti del sistema sanitario regionale della Sardegna 2013-2014-2015'. Che, tra trend di spese in crescita e numeri negativi, non se la passa per niente bene. Bisogna attendere gli effetti della riforma della Regione, una volta entrata nel vivo.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it