Cronaca

Migranti a Cagliari, in manette coppia di scafisti. Uno è minore

Nascosti tra le centinaia di "disperati del mare" giunti a bordo della nave Siem Pilot, la polizia ha bloccato un 30enne e un minorenne. Sono loro ad aver guidato il gommone in mare aperto.



CAGLIARI - Al termine di una serrata attività investigativa gli uomini della squadra mobile della questura del capoluogo sardo, in collaborazione con il gruppo aereonavale della Guardia di Finanza, sono riusciti ad identificare tra i 931 migranti soccorsi dalla nave norvegese Siem Pilot i due presunti scafisti che a bordo di un piccolo gommone hanno favorito il trasferimento via mare dei migranti. Uno dei due, A.J. minorenne, nato in Gambia, mentre l’altro è C.A, 30enne nigeriano, che durante la traversata è fatto "nominare" capitano.

Ai margini di questa attività investigativa, alla quale gli agenti hanno oramai fatto da tempo l’abitudine, la triste vicenda di un ragazzo gambiano, appena ventenne, giunto con ferite di arma da fuoco ad entrambe le gambe. Dalla ricostruzione effettuata dagli investigatori, sembrerebbe che il fatto, accaduto all’interno di uno dei tanti campi di Sabrata dove vengono stipati i profughi in attesa di essere imbarcati su gommoni stracarichi, sia avvenuto perché il giovane, impegnato in una preghiera avesse ritardato le operazioni di imbarco, armando la mano del trafficante libico che non ha esitato a premere il grilletto del fucile nei suoi confronti.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it