Cronaca

Tuffi salati a Calamosca, maxi multa a gruppo di ragazzi. Poetto, lotta non stop ai venditori abusivi

In azione gli agenti della polizia Municipale, a fine agosto fioccano sanzioni per una comitiva di Sestu, sorpresa a tuffarsi in aree proibite. "Setacciato" anche il litorale: stop agli irregolari, tra venditori e automobilisti.



CAGLIARI - Calamosca e Cala Fighera sono zone interdette, un fatto noto da anni. Ma c'è ancora chi tenta di raggiungere le aree a rischio crolli per un tuffo più "riservato" nel mare cagliaritano. Ma il risultato, da tempo a questa parte, è lo stesso: multa della polizia Municipale. Sei verbali da 200 euro ciascuno sono il ricordo che si portano a casa dei ragazzi di Sestu, sorpresi a farsi il bagno nelle calette off limits.

Gli agenti - in azione con due pattuglie di ciclisti, una in servizio ordinario e una nautica - sono riusciti anche a interrompere l'attività svolta da un venditore irregolare. Merce recuperata e sequestrata, l'abusivo è fuggito a gambe levate. Continua in modo incessante anche il controllo delle aree tra la spiaggia e via Lungo Saline: gli automobilisti cafoni - pronti a parcheggiare in aree verdi, a traffico limitato o sui marciapiedi - non mancano. Ma anche loro sono pronti ad imbattersi nei taccuini delle multe degli uomini e delle donne della polizia Municipale.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it